Cosa serve la visita specialistica per osteoporosi?

La visita per accertare l’osteoporosi propone di prevenire, diagnosticare e monitorare la patologia, proponendo eventualmente un percorso terapeutico.

La visita consta della raccolta dello storico clinico e famigliare del paziente; segue la valutazione degli esami del sangue e della densitometria ossea.

Che cos’è l’osteoporosi?

L’osteoporosi è una condizione caratterizzata dalla riduzione della resistenza ossea, con conseguente aumento del rischio di fratture delle ossa.
Si stima che in Italia ne siano colpiti quasi 5 milioni di persone, in gran parte donne.

La resistenza ossea ha due caratteristiche principali: massa (quantità) e qualità dell’osso.
Nelle donne dopo la menopausa e negli anziani, l’osteoporosi è il più frequente fattore predisponente alle fratture. Perlopiù, queste ultime colpiscono femore, colonna, polso, anche se di fatto possono interessare qualunque osso. Alcune fratture determinano disabilità permanenti, specialmente quelle a carico dell’anca.

L’osteoporosi viene anche definita “malattia silente”, perché sviluppa senza sintomi evidenti finché non si verifica una frattura o il collasso di una o più vertebre (le ossa della colonna vertebrale).

Medico di riferimento

DOTT.SSA ANNAMARIA NUZZI
Medico Chirurgo Specialista in Osteoporosi e Diabetologia