A cosa serve la visita otorinolaringoiatrica?

La visita otorinolaringoiatrica è l’esame medico che ha l’obiettivo di individuare eventuali patologie a carico di orecchie, naso e gola e alle altre strutture appartenenti al distretto testa-collo.
Sebbene distinti l’uno dall’altro, questi organi sono spesso funzionalmente correlati.

Infatti possono presentare patologie associate, come infiammazioni, infezioni e tumori.

Come avviene la diagnosi?

Al fine di approfondire il quadro clinico, potrebbero essere eseguiti i seguenti esami:
laringoscopia, accurata ispezione del cavo orale e dell’orofaringe, che permette di visualizzare su un monitor evidenziando eventuali anomalie e lesioni di pofaringe e laringe;
• otoscopia, in cui il medico, servendosi di uno strumento denominato, otoscopio,
monitora all’interno dell’orecchio, la membrana timpanica e il condotto uditivo esterno
• una rinoscopia, esame che viene eseguito con un sottile endoscopio a fibre ottiche e che permette di esplorare l’interno del naso i canali collegati alle cavità paranasali la rinofaringe  e l’apertura delle tube di Eustachio;
• un esame audiometrico tonale e impedenzometrico che consentono di studiare la funzionalità uditiva del paziente,la sua soglia uditiva e la capacità di vibrazione del timpano.

Medico di riferimento

DOTT. PAOLO LAVAZZA
Medico Chirurgo Specialista in Otorinolaringoiatria